Stadio “Enzo Blasone”

Lo stadio comunale “Enzo Blasone” è il principale impianto sportivo di Foligno. Comunemente noto come Santo Pietro dal nome del quartiere in cui sorge, è adibito a uso polivalente. Dal 1983, anno della sua inaugurazione, è sede degli incontri del Foligno Calcio.

Cenni storici

È, per grandezza, il terzo stadio umbro. La costruzione fu avviata conseguentemente alla promozione della squadra calcistica cittadina in Serie C2 nella stagione 1981-1982, data la sopraggiunta insufficienza del vecchio Comunale sito nella zona di Porta Romana (ora ridenominato Campo de li Giochi Marcello Formica e Paolo Giusti, utilizzato per disputare la giostra della Quintana).

Il nuovo impianto fu inaugurato ufficialmente l’8 giugno 1983 con l’amichevole Foligno-Anderlecht (0-6), e fu pronto per l’inizio del campionato di Serie C1 1983-1984 in cui, nel frattempo, era stata promossa la formazione biancazzurra.

Lo stadio ospita tuttora le partite casalinghe del Foligno. Anche noto con il nome del quartiere in cui si trova (Santo Pietro), è stato di recente intitolato a Enzo Blasone, storico calciatore e allenatore dei falchetti, tra i primi calciatori italiani morti di sclerosi laterale amiotrofica. Tra le altre intitolazioni recenti che hanno riguardato i suoi settori, ci sono state la tribuna “Angelo Giacinti”, la gradinata “Adelmo Pizzoni” e la curva “Marco Bucciarelli”.

All’interno dello stadio vi sono inoltre gli impianti di atletica leggera “Cesare Bini”, gestiti e utilizzati dalle società di atletica locali.

Capienza Totale: 5.037

Tribuna Coperta: 754

Tribuna Laterale: 988

Curva Nord: 1.000

Gradinata: 1.620

Settore Ospiti: 675

In ottemperanza alla vigente normativa anti-Covid19 la capienza effettiva potrebbe risultare ridotta rispetto ai numeri sopra riportati.

Tutti i diritti riservati